Benvenuto su TDN
Registrati o Esegui il login

Agenda digitale 2015

delete-id16992

di Marina Crisafi – SarĂ  un anno “digitale” quello che sta per arrivare per la P.A. Tra gli annunci politici di “trasparenza” quale chiave di volta e le esigenze della spending review, la pubblica amministrazione va incontro a misure che entreranno in vigore, in modo graduale, a partire da gennaio.

Anche se il 2015 sarà più un anno di “semina” i cui frutti si vedranno soprattutto nel 2016, è lungo l’elenco delle piccole e grandi rivoluzioni che interesseranno la P.A. agevolando i rapporti con i cittadini e cominciando a concretizzare il quadro delineato oltre 10 anni orsono dal Cad.

Dalla fatturazione elettronica all’identità digitale, dall’anagrafe unica alla sanità, passando per il Sistri, ecco le principali novità dell’agenda digitale per l’anno appena iniziato:

 

-      Banda larga

Le infrastrutture del piano “banda ultra larga” daranno i propri frutti nel 2015, soprattutto nel Sud Italia. 

Lo scopo è quello di raggiungere i target europei 2020, con una copertura del 100% a 30 Mbps e dell’85% a 100 Mbps.

 

-      Documento unico e identità digitale

Il documento digitale unificato e l’identità digitale rientrano tra le “vecchie” priorità dell’agenda della P.A.

Il primo ha l’obiettivo di riunire in un unico documento le funzioni di carta di identità elettronica, tessera sanitaria e carta nazionale dei servizi, sarà gratuito e destinato a partire nel 2015.

L’identità digitale prevede, invece, la distribuzione dei Pin unici necessari per consentire ad ogni cittadino di accedere a servizi pubblici e privati attraverso lo Spid (Sistema Pubblico per la Gestione dell’Identità Digitale).

Il progetto dovrebbe vedere la luce entro la prima metĂ  del 2015 raggiungendo, entro la fine di settembre, 3 milioni di utenti e almeno 10 milioni entro il 2017.

 

-      Anagrafe unica

L’anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr) sarà su una piattaforma interoperabile in grado di accogliere dal 2015 i dati delle 8.100 anagrafi dei comuni italiani.

L’Anpr, una delle infrastrutture portanti dell’agenda digitale, sarà una grande banca dati, alla quale potranno agganciarsi le altre (dall’Istat alla sanità, dalle scuole alla giustizia) per recuperare tutte le informazioni necessarie (dai dati civici a quelli censuari, dai certificati di nascita e di morte, ecc.) evitando così di dover rimbalzare da un ufficio all’altro.

 

-      Fatturazione elettronica

GiĂ  a regime dal giugno scorso per le P.A. centrali, dal 31 marzo 2015 la fatturazione elettronica sarĂ  estesa a tutte le amministrazioni locali.

Da tale data pertanto tutti i fornitori delle P.A. dovranno obbligatoriamente inviare il documento elettronico.

I dati sulla fatturazione poi potranno essere incrociati con quelli Siope (sistema sul quale si basa il portale soldipubblici.gov.it che mostra come vengono spesi i denari pubblici) arricchendo le informazioni disponibili e consentendo l’effettuazione di ricerche più approfondite sulla spesa pubblica entrando in un maggior livello di dettaglio.

 

-      Pagamenti telematici

Oltre al 730 precompilato e alla marca da bollo online, dal 2015 l’agenda per la semplificazione prevede, tra i suoi obiettivi, l’introduzione (graduale) dei pagamenti telematici in tutta la P.A.

SarĂ  possibile pagare online tasse, multe, tributi (ecc.) tramite i siti istituzionali, via bonifico o carta di credito, come su un qualsiasi portale e-commerce.

 

-      Sistri

Entro la metĂ  del 2015, saranno avviate dal ministero dell’Ambiente le procedure per l’affidamento della concessione del servizio Sistri, in conformitĂ  al Codice degli appalti (d.lgs. n. 163/2006), alle norme Ue e ai principi di economicitĂ , semplificazione ed interoperabilitĂ  tra i sistemi informatici.

A fine 2015, pertanto, cesserĂ  l’efficacia dell’attuale contratto di gestione del Sistri, a favore di un servizio innovativo e costantemente aggiornato dal punto di vista tecnologico, per il quale è prevista anche l’interconnessione con il Corpo forestale di stato.

 

-      Scuola digitale

Banda larga in tutte le classi, spostamento degli investimenti dagli strumenti digitali alla essenziale formazione degli insegnanti, metodo del “bring your own device” (ovvero porta il device da casa) al fine di abbattere i costi dell’hardware,coding anche alla primaria.

Questi gli obiettivi digitali che si propone di realizzare il piano “La Buona Scuola” per realizzare quella transizione verso la Scuola 2.0, rimasta ancora sostanzialmente inattuata (fatta eccezione per le iscrizioni online obbligatorie e il registro in formato elettronico).

 

-      Sanità digitale

Il piano per la sanità digitale prevede, a breve termine, ovvero gradualmente tra il 2015 e la fine del 2016 la possibilità di effettuare le prenotazioni delle prestazioni sanitarie per via telematica in tutte le Regioni e l’accesso ai referti online o presso le farmacie.

A completamento di un quadro giĂ  iniziato e mai ultimato, saranno messe in campo una serie di azioni per omogeneizzare le piattaforme del fascicolo sanitario elettronico e la sostituzione delle ricette cartacee con quelle digitali.

 

-      Giustizia digitale

Già avviato dal 30 giugno scorso per le “nuove” cause, il Processo Civile Telematico che si propone di ottenere una riduzione dei tempi delle cause e di aumentare l’efficienza in senso digitale della giustizia civile, è stato esteso dal 31 dicembre a tutte le cause, indipendentemente dalla data di iscrizione a ruolo.

A partire dal 30 giugno 2015, il PCT verrà esteso anche ai processi in corte d’appello.

 

-      Italia Login

Italia Login, la Casa del Cittadino è un’iniziativa introdotta nella strategia per la crescita digitale, con l’obiettivo di dotare ogni cittadino italiano di un profilo civico online attraverso il quale accedere a informazioni e servizi pubblici che lo riguardano, in modo profilato.

Prima, però, la P.A. dovrà portare i propri servizi all’interno del portale online.

Per la realizzazione dell’iniziativa, strettamente connessa al sistema dell’identità digitale (Pin unico) si prevede una prima fase attuabile entro la fine del 2015, inerente profilazione e login tramite sistema Spid e anagrafe unica, mentre la seconda fase si realizzerà progressivamente a partire dal 2016 e sino al 2020 con l’incremento dei servizi disponibili.

 

-      Smart Cities & Communities

Dal prossimo febbraio sarà presentato il piano dell’agenda digitale “Città e comunità intelligenti” che si muove in un’ottica di concretezza ed esecutività.

Sino ad oggi, infatti, l’Italia ha finanziato (per oltre 800 milioni di euro tra il 2011 e il 2014) progetti di ricerca rimasti, per lo più al livello di laboratori territoriali, senza tradursi in uno sviluppo concreto per la P.A. e dunque in benefici per i cittadini.

Una volta chiusi i conti, pertanto, con i due bandi Miur del 2012, con l’erogazione dei fondi (per un totale di 318 milioni di euro) stavolta si farà sul serio.

Il piano ha l’obiettivo infatti di realizzare una piattaforma per assicurare la scalabilità, l’interoperabilità e le applicazioni dei progetti, la predisposizione di un repertorio di risorse e strumenti finanziari e di uno statuto di cittadinanza intelligente, oltre alla realizzazione di un’infrastruttura per la misurazione dei benefici.

I fondi sono pari a 400 milioni, provenienti dai piani operativi nazionali e regionali e dalle risorse Horizon 2020. 

Fonte: P.A. digitale: ecco le novità dell’agenda del 2015 per amministrazione e cittadini
(www.StudioCataldi.it)

Commenti

commenti

Pubblicato il: 04-01-2015

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento



Pubblicata da: The Daily Nurse

LOGIN VELOCE

HONCode

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilitĂ  dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilitĂ  dell'informazione medica.
Verifica qui.

Search only trustworthy HONcode health websites:

Iscriviti via mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a The Daily Nurse, e ricevere via mail le notifiche dei nuovi articoli.

Advertising

Advertising


speciale expo2015


The Daily Opinion

  • stressotto Stop alla reazione immunitaria infermieristica 19/03/2015 - Le reazioni immunitarie esagerate provocano danni all’organismo, e la loro manifestazione può essere davvero pericolosa per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’individuo. Ora è il momento di pensare al bene dell’individuo e cercare quindi di mettere da parte le cause (motivazioni) che provocano la reazione antigene-anticorpo. Vi starete chiedendo quale […]
  • coltan-diamanti-insanguinati Chiamami coltan… 19/03/2015 - ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI Vi siete mai chiesto cosa c’è dietro il nostro smartphone? il coltan, e tante guerre e tanti schiavi… Coltan e cassiterite. La maggior parte di voi non sa neanche cosa siano, sebbene li abbiate ogni giorno tra le mani. Sono due minerali, utilizzati per costruire i componenti elettronici di cellulari e […]
  • maxresdefault Sciogliete le righe… 18/03/2015 - La riconferma della FNC Ipasvi nel solco del cammino intrapreso sulle competenze specialistiche e la odierna presa di posizione delle Senatice Annalisa Silvestro sparpaglia le truppe antagoniste e scompagina la protesta orchestrata dai soliti noti, il  motto? Sciogliete le righe. Non c’è piĂą nulla cui appellarsi, su cui cavillare (o cavicchiare); la […]
  • get_involved Infermieri, un impegno politico, per un movimento politico 17/03/2015 -   Con la riforma della spesa (spending review) che prevede ancora “tagli lineari”, la politica e l’ infermieristica sembrano lontanissime l’una dall’altra. Abbiamo dimostrato che gli infermieri possono curare una nazione intera, lo facciamo da anni, quindi: Infermieri, Salute, Politica e Cittadini rappresentano un continuum ineludibile. Un filo rosso unisce Noi Cittadini per […]
  • 579 #maisenzainfermieri 16/03/2015 - QUESTA NON Ă? UNA PETIZIONE, MA UNA CAMPAGNA CHE PERMETTE DI FAR ARRIVARE A ENRICO ROSSI UN MESSAGGIO CHE NON POTRĂ€ IGNORARE GRAZIE AI MECCANISMI MEDIATICI INNESCATI DA MEGASHOUTS. ENRICO ROSSI RICEVERĂ€ IL MESSAGGIO ATTRAVERSO PIĂ™ MEZZI: SOCIAL NETWORK, GIORNALI, TV, RADIO, PUBBLICITĂ€ ONLINE, MANIFESTI, VOLANTINI, UOMINI SANDWICH E ALTRI […]

Advertising

The Daily Tweet

Advertising

WEB & APP

  • logo_aifa RAPISCAN a base di Regadenoson, nota AIFA (12/22/2014) - L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha pubblicato le note informative importanti (NII) sui farmaci contenenti Acido Valproico (DEPAKIN e farmaci equivalenti) e sul farmaco RAPISCAN a base di Regadenoson.    Nello specifico AIFA precisa: La NII di AIFA in merito ai farmaci contenenti Valproato (Depakin e farmaci equivalenti) informa sui rischi legati all’uso in gravidanza e sulla […]
  • sanimov SanitĂ  2020: dialoghi sul futuro delle professioni sanitarie e sociali (2/23/2015) - Il progetto “SanitĂ  in movimento” della Regione Emilia Romagna, si propone all’interno di un percorso di ricerca-azione di approfondire alcune questioni rilevanti sul futuro delle professioni sanitarie. In questa fase si è pensato di rivolgere alcune domande ai cittadini e ai professionisti che operano o sono attivi come volontari nelle […]
  • la-prendono-in-giro-copia Del nonnismo e del bullismo in ospedale… (11/28/2014) - Una mia Collega è affetta da anni da malattia autoimmune per la quale assume immunosoppressori e cortisone ed una patologia intestinale che credo sia il morbo di Crohn. Il, nostro però è un reparto di malattie infettive, per cui la direzione le ha proposto un altro tipo di allocazione. Ma […]
  • ciro Io mi vergogno (11/19/2014) - La vergogna non è altro che un’emozione negativa, la consapevolezza di un fallimento rispetto le aspettative. Io mi vergogno. Mi vergogno da infermiere e da membro iscritto Nursind. Mi vergogno per il becero modo in cui vengono posti i continui attacchi, e non mi riferisco ad attachi all’Ipasvi o a […]
  • porto_marghera-b In Italia la prescrizione è una farsa! (1/31/2015) - Solo per arrivare a una sentenza di 1° grado in Italia occorrono in media 500 giorni. Il risultato è che si hanno circa 165.000 prescrizioni all’anno. Si pensi solo ai tantissimi processi per corruzione: solo poche decine condannati scontano la pena perchĂ© tutti gli altri godono della prescrizione. Un enorme costo per […]

I VOLTI QUOTIDIANI

  • olesya_zhukovskaya_protesta_ucraina Una di noi – aggiornamenti… (2/27/2014) - In ucraina è un massacro,  lo sappiamo: stancamente ascoltando i giornali Tv. Poi in un lampo vediamo una ragazza Olesya . Una volontaria, o infermiera, poco importa. Quella croce rossa, il viso pallido, la mano a tenere il fiotto di sangue sul collo, tutto terribile, tutto vero. Non ci dormo, entro […]
  • andrea-leonelli Andrea Leonelli (3/18/2015) - Salve Andrea, ti presenti ai nostri lettori? Salve a tutti, ho 45 anni e sono nato a Firenze. Emigrato in Romagna all’etĂ  di 30 anni, dal 1991 faccio l’infermiere. Da 15 anni lavoro nelle rianimazioni. Prima a Borgo San Lorenzo (in Mugello, dove sono cresciuto), poi a Ravenna e infine […]
  • 317858_167346000071937_1495596581_n Irma Monia Spattini (2/17/2014) - Ciao Irma, grazie per aver accettato di farti intervistare. Ci faresti una breve descrizione di te, di cosa fai nella vita e del tuo curriculum formativo e lavorativo? Ciao Andrea, grazie a te per questa affascinante opportunitĂ . Ho 40 anni vivo in un piccolo comune in provincia di Reggio Emilia […]
  • mauro_di_fresco Mauro di Fresco (1/27/2014) - Prof. Di Fresco, grazie per aver accettato di farsi intervistare. Si presenta ai nostri lettori? Sono un infermiere universitario assegnato presso la sala operatoria della chirurgia plastica del Policlinico di Roma. Nel 1994 mentre preparavo delle flebo medicate con un farmaco sperimentale altamente cancerogeno, l’ausiliaria con il giornale in mano […]
  • pistorius Martin Pistorius, Ghost Boy (3/12/2015) - Martin Pistorius (classe 1975) è un  web designer freelance sudafricano, autore  del noto Ghost Boy, in cui egli descrive la sua vita in stato semi-vegetativo dai 12 ai 14 anni. Quando aveva 12 anni quando ha iniziato a perdere progressivamente il controllo del corpo fino a cadere in coma per tre […]