Benvenuto su TDN
Registrati o Esegui il login

LETTERA APERTA A NURSIND ED I.P.A.S.V.I.

1014079_10204819756884251_7713472511415653591_nLETTERA APERTA A NURSIND ED I.P.A.S.V.I.
Premetto che il mio è solo uno sfogo e non vuole essere un attacco a nessuno, semmai vuole essere  uno spunto di riflessione per chi, ad oggi, rappresenta la professione infermieristica a livello dirigenziale e mediatico oltre a tutti i colleghi infermieri.
Chi scrive è un infermiere ventottenne laureato nel novembre 2011 presso l’Università Federico II di Napoli, dipendente pubblico dell’ASL AL dal gennaio 2013, ed iscritto all’O.S. Nursind Alessandria, da poco più di un anno, ricoprendo anche la carica di delegato aziendale.
Da qualche tempo ormai ho iniziato a concentrare la mia attenzione oltre ai problemi della professione infermieristica anche alla diatriba costante Nursind-IPASVI.
L’I.P.A.S.V.I. che è un ente pubblico non economico a cui tutti gli infermieri sono obbligati ad iscriversi per esercitare la professione, con sostanzialmente una duplice finalità quella di tutela del cittadino che riceve assistenza infermieristica e quella dell’infermiere nell’essere tutelato nella
propria professionalità; è l’ente di rappresentanza della professione infermieristica a cui tutti gli infermieri fanno riferimento.

Nursind invece è un’organizzazione Sindacale della confederazione CGU-CISAL, ed è il sindacato delle professioni infermieristiche nato nel 1998, a cui gli infermieri possono decidere di iscriversi. Esso ha raccolto nel corso degli anni una massiccia adesione da buona parte degli infermieri.

Anche se con finalità diverse ma comunque complementari tra loro, rivestono una particolare importanza nel continuo processo evolutivo della professione. 

Per la qual cosa non riesco a spiegarmi il perché di continue lotte a suon di articoli e dichiarazioni, di libri bianchi e di videomessaggi, di interpretazioni di norme sull’anticorruzione a dimostrazione di una maggior eticità rispetto all’altro, quasi come se la loro fosse una competizione. Cosa alquanto strana considerato che i due enti, come già ho detto poc’anzi, sono complementari.
Non riesco nemmeno a spiegarmi i continui attacchi di Nursind alla Federazione Nazionale I.P.A.S.V.I. nella figura della Senatrice Annalisa Silvestro, nonché presidente della stessa Federazione. Addirittura la questione coinvolge laureati non Infermieri, come nel caso del Dott. Ivan  Cavicchi, tecnico di radiologia, successivamente laureato in Sociologia, ed esperto di politiche  sanitarie.

Il Dr Cavicchi, in un articolo pubblicato da Il MANIFESTO del 26/07/2014 ove vi è un botta e risposta tra la Presidente IPASVI e lo stesso Dott Cavicchi, oltre a chiedere il reddito percepito  dalla Senatrice Silvestro, afferma “Lo scopo della mia battaglia, cara presidente, non è «creare discredito e offese», non sono proprio il tipo, ma è dare una mano a 420 mila infermieri a liberarsi da
sfruttamenti, servitù, mortificazioni…”.
Ora che io infermiere per migliorare la mia reputazione, le mie condizioni lavorative e tutto ciò che concerne la mia professione, debba essere aiutato da un sociologo, come si suol dire “parliamone un attimo”, ma non accetto in qualità di infermiere che un  “non infermiere” si permetta di giudicare l’operato in termini di crescita professionale del massimo esponente della professione infermieristica italiana, rivolgendo alla stessa le seguenti parole: “Se ne faccia una ragione, Presidente, Lei ha fallito ed è tempo che tolga il disturbo”.

Se ha fallito lo decidiamo noi infermieri… a tal proposito chiedo al Dott Cavicchi, di non preoccuparsi per me, in quei 420 mila infermieri, spero che Lei non abbia contato anche me. I più complottisti degli infermieri potrebbe pensare che Nursind attacca IPASVI per cavalcare l’onda di disagio degli infermieri in questo particolare momento di crisi che si ripercuote anche sulla sanità con turni massacranti e  mancato riconoscimento sociale per screditare l’operato di IPASVI negli anni, così da poter avere
buone chances di vittoria presentando proprie liste a quelle che sono ormai le imminenti votazioni IPASVI provinciali.

D’altro canto bisogna anche precisare che l’IPASVI non è stata proprio immobile in questi anni, è vero che magari si poteva fare qualcosa in più, ma bisogna pur considerare che la professione infermieristica è spesso osteggiata da quella medica, così come descrive la Senatrice  Silvestro in un articolo del Quotidiano Sanità del 21/01/2011, e che quindi non è sempre semplice raggiungere degli obiettivi.

A ciò bisogna aggiungere l’importanza del passaggio da Collegio ad Ordine, anche come riconoscimento del processo evolutivo di formazione degli infermieri, passaggio che a quasi 15 anni dal Corso di Laurea in Infermieristica, non è ancora avvenuto, causa il blocco dell’attuazione della legge 43/2006, così come commenta la Presidente Silvestro alla rivista Agora n°32 del lontano Ottobre 2006.
Sempre sul Quotidiano Sanità del 14/06/2013 si illustra il DDL Silvestro-Bianchi, che ha come finalità tra le altre il passaggio da Collegio ad Ordine per gli Infermieri. Da ciò si evince il ruolo centrale che ha avuto la Presidente Silvestro, e la sua carica di Senatrice del Partito Democratico dell’attuale governo. Oltre all’importanza della Stessa, nel acceso dibattito sulle competenze avanzate  dell’infermiere.

Per cui in seguito alla delibera dell’Autorità anticorruzione presieduta dal magistrato Raffaele Cantone, spero vivamente che la Senatrice scelga di restare Senatrice e di rinunciare all’IPASVI.
Abbiamo bisogno di infermieri in Parlamento, da sempre occupato da altri professionisti.

Al tempo stesso su questo blog, che mi ospita, cui rimando il link dell’articolo completo
http://thedailynurse.eu/blog/2014/10/29/supereroi/
Si evince una circolare dell’allora ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, circolare N.  11/2010 OGGETTO: art. 53, comma 1 bis, del decreto legislativo n. 165 del 2001 – requisiti per il  conferimento di incarichi di direzione del personale nelle pubbliche amministrazioni.

A seguito della quale, l’autore dell’articolo Dott. Inf. Claudio Torbinio afferma:” Attendiamo se così fosse una scelta
da parte della Senatrice Silvestro ma altrettante dimissioni attendiamo da Saverio Andreula,
Presidente del Collegio di Bari e Dirigente Sindacale Fials da molto più di due anni e da Stefano
Giglio Consigliere del Collegio di Udine e Dirigente Nursind”.

Poltrone che vanno e poltrone che vengono, gli infermieri hanno bisogno di cambiamento della professione e non di lotta per la conquista della poltrona.

Detto ciò bisogna comunque dare atto a Nursind dell’iniziativa libro bianco di IPASVI, che di fatto ha avuto un ruolo di pressione notevole nella pubblicazione della sezione trasparenza nel sito Ipasvi.
E sempre a Nursind bisogna dare atto dell’attenzione che gli infermieri ora dedicano a determinate attività di IPASVI. Lo sciopero organizzato il 3 novembre e la relativa manifestazione in Piazza Montecitorio a Roma, rappresentano una significativa scelta degli infermieri di volere un cambiamento.

Peccato che in un clima ostile creatosi a seguito della diatriba su descritta, allo sciopero parteciperanno solo gli infermieri Iscritti a Nursind. Cosa sarebbe successo se Nursind ed IPASVI avessero creato un clima sereno di confronto come fine ultimo la crescita della professione, e quindi  a questo sciopero oltre ad aderire gli infermieri iscritti Nursind, avrebbero aderito anche quelli riconducibili ad altre sigle sindacali e anche quelli non riconducibili a nessuna?
Non credete che uno sciopero appoggiato da IPASVI, avrebbe avuto molte più adesioni, al punto che non si sarebbe dovuta chiedere l’autorizzazione di Piazza Montecitorio, che al massimo può contenere circa 400 manifestanti, ma di Piazze romane ben più capienti?
Il sindacato infermieristico è troppo importante per la professione. Auspico un clima molto più disteso
tra Nursind ed IPASVI, al fine di raggiungere quei grandi traguardi che la professione merita, che  NOI INFERMIERI MERITIAMO.


Lì, FRATTAMAGGIORE, 31/10/2014
Dott. In. Cristiano Domenico Ciro
Iscritto Nursind Alessandria

Commenti

commenti

Pubblicato il: 01-11-2014

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento



Pubblicata da: The Daily Nurse

LOGIN VELOCE

HONCode

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.

Search only trustworthy HONcode health websites:

Iscriviti via mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a The Daily Nurse, e ricevere via mail le notifiche dei nuovi articoli.

Advertising

Advertising


speciale expo2015


The Daily Opinion

  • stressotto Stop alla reazione immunitaria infermieristica 19/03/2015 - Le reazioni immunitarie esagerate provocano danni all’organismo, e la loro manifestazione può essere davvero pericolosa per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’individuo. Ora è il momento di pensare al bene dell’individuo e cercare quindi di mettere da parte le cause (motivazioni) che provocano la reazione antigene-anticorpo. Vi starete chiedendo quale […]
  • coltan-diamanti-insanguinati Chiamami coltan… 19/03/2015 - ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI Vi siete mai chiesto cosa c’è dietro il nostro smartphone? il coltan, e tante guerre e tanti schiavi… Coltan e cassiterite. La maggior parte di voi non sa neanche cosa siano, sebbene li abbiate ogni giorno tra le mani. Sono due minerali, utilizzati per costruire i componenti elettronici di cellulari e […]
  • maxresdefault Sciogliete le righe… 18/03/2015 - La riconferma della FNC Ipasvi nel solco del cammino intrapreso sulle competenze specialistiche e la odierna presa di posizione delle Senatice Annalisa Silvestro sparpaglia le truppe antagoniste e scompagina la protesta orchestrata dai soliti noti, il  motto? Sciogliete le righe. Non c’è più nulla cui appellarsi, su cui cavillare (o cavicchiare); la […]
  • get_involved Infermieri, un impegno politico, per un movimento politico 17/03/2015 -   Con la riforma della spesa (spending review) che prevede ancora “tagli lineari”, la politica e l’ infermieristica sembrano lontanissime l’una dall’altra. Abbiamo dimostrato che gli infermieri possono curare una nazione intera, lo facciamo da anni, quindi: Infermieri, Salute, Politica e Cittadini rappresentano un continuum ineludibile. Un filo rosso unisce Noi Cittadini per […]
  • 579 #maisenzainfermieri 16/03/2015 - QUESTA NON È UNA PETIZIONE, MA UNA CAMPAGNA CHE PERMETTE DI FAR ARRIVARE A ENRICO ROSSI UN MESSAGGIO CHE NON POTRÀ IGNORARE GRAZIE AI MECCANISMI MEDIATICI INNESCATI DA MEGASHOUTS. ENRICO ROSSI RICEVERÀ IL MESSAGGIO ATTRAVERSO PIÙ MEZZI: SOCIAL NETWORK, GIORNALI, TV, RADIO, PUBBLICITÀ ONLINE, MANIFESTI, VOLANTINI, UOMINI SANDWICH E ALTRI […]

Advertising

The Daily Tweet

Advertising

WEB & APP

  • logo_aifa Test clinici per la diagnosi dell’asma: la guida NICE in consultazione (2/16/2015) - Il NICE, l’Istituto Nazionale inglese per la Salute e l’Eccellenza Clinica, apre alla consultazione con le parti interessate la linea guida sul trattamento dell’asma che si concentra sull’individuazione di test clinici per i medici in grado di identificare correttamente la malattia ed evitare di prescrivere terapie farmacologiche laddove non necessarie. […]
  • lezioni Cdl infermieristica (11/15/2014) - Ciao Claudio! Hai possibilità di scrivere un articolo per contrastare una delle tante inesattezze scritte e divulgare per il web?! Leggo che oltre a contestare il sistema infermieristico ora si tenta anche di contestare il sistema universitario. Essendo ancora per poco studente devo dire che il Corso di laurea in […]
  • pcr_logo Infermieri in UK per case di cura (11/1/2014) -   Infermieri del Regno Unito per case di cura – da £ 14 / ora (equivalenti a € 17 / ora.) Interviste a Firenze il 24 e 25 novembre Il nostro cliente è uno dei principali fornitori di servizi sanitari e di assistenza sociale nel Regno Unito con più di […]
  • Corbis-42-56676966-300x225 http://www.ecmprovider.it (10/25/2014) - La AV Eventi e Formazione sas con sede legale e operativa a Catania in Viale Raffaello Sanzio, 6 si avvale di una succursale a Gioia del Colle (Ba). Le sue attività vengono svolte in tutta Italia attraverso un gruppo di professionisti dalle grandi esperienze in materia di strategia, gestione e formazione […]
  • salk Jonas Salk (10/28/2014) - Il Doodle  di oggi, è in maniera stretta legato alla Salute. 100 ani fa nasceva Jonas Edward Salk, e  Jonas Edward Salk (New York, 28 ottobre1914 – La Jolla, 23 giugno1995) è stato un medico e scienziatostatunitense,batteriologo e virologo, realizzatore del primo vaccino contro la poliomielite. Fino al 1955, anno dell’introduzione […]

I VOLTI QUOTIDIANI

  • _MG_8565_400x400 Rules and Roles, interview with Mr Howard Catton (9/2/2014) - Mr Howard Catton, thanks for the interview;can you kindly introduce yourself to our readers? Howard qualified as a registered nurse in 1988 and held a variety of nursing posts in England and the United States. He studied social policy in Cardiff (BSc Econ) and Industrial Relations at Warwick (MA) and […]
  • images Giorgio Bert (2/13/2014) - Dott Giorgio Bert, si presenta ai Ns lettori? Medico, ottuagenario, già docente universitario, co-fondatore dell’Istituto CHANGE di counselling sistemico di Torino e di Slow Medicine: www.slowmedicine.it   La leggo con interesse nel gruppo Facebook Slow Medicine, una dichiarazione di intenti precisa. Cos’è Slow Medicine ? È una proposta culturale e di […]
  • angeletti Luca Angeletti (12/4/2013) - Ciao Luca, grazie per aver accettato di farti intervistare, ci faresti una breve descrizione di te, di cosa fai nella vita e del tuo curriculum formativo e lavorativo? Grazie a voi, cercherò di essere sintetico: mi sono diplomato nel 1991, l’anteguerra per molti.. ed ho iniziato subito a lavorare in […]
  • Bianco_-_2 BIANCO LASCIA LA FNOMCEO MA NON PERDE IL VIZIO… (1/28/2015) - Amedeo Bianco, Senatore PD e Presidente FNOMCEO lascia, con un comunicato il Capo dell’ ordine dei Medici Italiani dichiara: Ritengo doveroso rendere pubblica la decisione di ritenere concluso il mio servizio alla Professione e alle sue Istituzioni rappresentative, non ricandidandomi quindi alle prossime elezioni… Ufficio Stampa FNOMCeO Tutto molto strano, visto […]
  • 10509539_797213060299716_3889357933011130448_n MPR goes to Oxford (7/22/2014) - La ricorderò questa data un po’ come si ricorda il primo bacio, il primo urlo di gioia. Oggi stavo male. Avevo la febbre alle stelle e un sapore amaro mi inondava la lingua. Oggi era il giorno più importante ed io mi ero ammalato. Dannata influenza… Ma mi svegliai sulle […]