Benvenuto su TDN
Registrati o Esegui il login

Nino Cartabellotta

aac6e0cb29525256b2be091e2780aad1c3585408

 

  1. Ciao Nino, grazie per l’intervista. Ti presenti ai nostri lettori?

Sono nato a Palermo dove, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, ho conseguito negli anni ’90 le specializzazioni in Gastroenterologia e in Medicina Interna. Sin dagli anni universitari mi sono dedicato con grande passione alla metodologia clinica e alle strategie di aggiornamento del medico che proprio in quegli anni si concretizzavano nel movimento dell’Evidence-based Medicine (EBM). Nel marzo del 1996 ho fondato il Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze (GIMBE), con l’obiettivo di diffondere in Italia la cultura e gli strumenti dell’EBM, con iniziative di formazione, editoria e ricerca. Negli anni ho esteso progressivamente i miei orizzonti culturali: dalla metodologia della ricerca all’Evidence-based Health Care, dalla formazione continua alla valutazione della competence professionale, dalla clinical governance alla valutazione delle performance dei servizi sanitari, dal management alle politiche sanitarie.

  1. Un medico “sui generis” come sei arrivato ad essere una così amabile persona?

La storia è molto lunga: alla fine del quinto anno di medicina ho avuto la fortuna di incontrare il professor Luigi Pagliaro, una personalità internazionale nell’ambito della medicina e della metodologia clinica. Ho frequentato il suo reparto di Medicina Interna presso l’Ospedale Cervello di Palermo negli ultimi due anni di corso all’Università di Palermo, e poi nei quattro anni della specializzazione. In quel reparto non si prendevano decisioni cliniche senza consultare la letteratura, che allora era solo cartacea (libri e riviste). Vivere questa esperienza da studente prima e da specializzando poi ha consolidato in me la certezza assoluta che nessun professionista sanitario può decidere per il paziente se non confronta i propri gap di conoscenza con le migliori evidenze scientifiche disponibili. Il resto è venuto da se con lo studio e una buona dose di sana intraprendenza.

download

  1. Dall’associazione alla Fondazione GIMBE?

La Fondazione GIMBE è stata costituita nel 2010 dal Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze con lo scopo di promuovere e realizzare attività di formazione e ricerca in ambito sanitario finalizzate a:

  1. Consolidare la formazione continua dei professionisti sanitari come processo di auto-apprendimento permanente integrato nella pratica clinica;

  2. Migliorare la qualità metodologica, l’etica, l’integrità, la rilevanza clinica e il valore sociale della ricerca sanitaria;

  3. Favorire il trasferimento delle migliori evidenze scientifiche alle decisioni professionali, manageriali e di politica sanitaria;

  4. Migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria in termini di sicurezza, efficacia, appropriatezza, equità, coinvolgimento degli utenti, efficienza.

Il fine ultimo della Fondazione è quello di rendere i migliori risultati della ricerca sempre disponibili a chi decide della nostra salute: professionisti sanitari, manager, politici. E anche per tutti noi, perché la salute è il nostro bene più prezioso. Perché solo attraverso la conoscenza è possibile, al tempo stesso, usare bene il denaro pubblico e migliorare la nostra salute.

  1. Ho visto che il comitato scientifico di GIMBE è multidisciplinare, profeta?

Inevitabile perché le competenze e le responsabilità di tutti i professionisti sanitari devono integrarsi in percorsi assistenziali condivisi, basati sulle evidenze e centrati sul paziente.

Logo Salviamo SSN

  1. Salveremo il nostro SSN?

È nostro interesse tentare il tutto e per tutto: il modello di un servizio sanitario pubblico, equo e universalistico è una conquista sociale irrinunciabile per l’eguaglianza di tutte le persone. Mettere in discussione il SSN rischia di compromettere non solo la salute, ma soprattutto la dignità dei cittadini e la loro capacità di realizzare le proprie ambizioni che, in ultima analisi, dovrebbero essere viste dalla politica come il vero ritorno degli investimenti in sanità. La Fondazione GIMBE ribadisce con fermezza che, nonostante i tagli, la Sanità pubblica rimane sostenibile e invita tutti i protagonisti a mettere da parte interessi di categoria e inutili competizioni, avviando una nuova stagione di collaborazione per identificare e ridurre gli sprechi e indirizzare le risorse verso servizi e prestazioni sanitarie efficaci, appropriati e dall’high value.

  1. Come possono cittadini e professionisti sanitari collaborare al progetto?

Per raggiungere questo obiettivo è indispensabile la collaborazione di tutti: la Fondazione GIMBE invita tutti i cittadini a sottoscrivere progetto Salviamo il Nostro SSN (www.salviamo-SSN.it), fornendo un contributo attivo attraverso la consultazione pubblica sui principi guida e entrando a far parte del support team del progetto. Le organizzazioni possono invece aderire al network delle supporting organizations.

 

  1. Per contattarti?

Una volta… si dava indirizzo postale e telefono, nell’era di Internet…

E-mail: nino.cartabellotta@gimbe.org

Facebook: http://facebook.com/nino.cartabellotta

Twitter: http://twitter.com/Cartabellotta

Linkedin: it.linkedin.com/pub/nino-cartabellotta/67/345/479

Grazie Nino!

Commenti

commenti

Pubblicato il: 07-04-2014

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento



Pubblicata da: The Daily Nurse

LOGIN VELOCE

HONCode

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.

Search only trustworthy HONcode health websites:

Iscriviti via mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a The Daily Nurse, e ricevere via mail le notifiche dei nuovi articoli.

Advertising

Advertising


speciale expo2015


The Daily Opinion

  • stressotto Stop alla reazione immunitaria infermieristica 19/03/2015 - Le reazioni immunitarie esagerate provocano danni all’organismo, e la loro manifestazione può essere davvero pericolosa per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’individuo. Ora è il momento di pensare al bene dell’individuo e cercare quindi di mettere da parte le cause (motivazioni) che provocano la reazione antigene-anticorpo. Vi starete chiedendo quale […]
  • coltan-diamanti-insanguinati Chiamami coltan… 19/03/2015 - ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI Vi siete mai chiesto cosa c’è dietro il nostro smartphone? il coltan, e tante guerre e tanti schiavi… Coltan e cassiterite. La maggior parte di voi non sa neanche cosa siano, sebbene li abbiate ogni giorno tra le mani. Sono due minerali, utilizzati per costruire i componenti elettronici di cellulari e […]
  • maxresdefault Sciogliete le righe… 18/03/2015 - La riconferma della FNC Ipasvi nel solco del cammino intrapreso sulle competenze specialistiche e la odierna presa di posizione delle Senatice Annalisa Silvestro sparpaglia le truppe antagoniste e scompagina la protesta orchestrata dai soliti noti, il  motto? Sciogliete le righe. Non c’è più nulla cui appellarsi, su cui cavillare (o cavicchiare); la […]
  • get_involved Infermieri, un impegno politico, per un movimento politico 17/03/2015 -   Con la riforma della spesa (spending review) che prevede ancora “tagli lineari”, la politica e l’ infermieristica sembrano lontanissime l’una dall’altra. Abbiamo dimostrato che gli infermieri possono curare una nazione intera, lo facciamo da anni, quindi: Infermieri, Salute, Politica e Cittadini rappresentano un continuum ineludibile. Un filo rosso unisce Noi Cittadini per […]
  • 579 #maisenzainfermieri 16/03/2015 - QUESTA NON È UNA PETIZIONE, MA UNA CAMPAGNA CHE PERMETTE DI FAR ARRIVARE A ENRICO ROSSI UN MESSAGGIO CHE NON POTRÀ IGNORARE GRAZIE AI MECCANISMI MEDIATICI INNESCATI DA MEGASHOUTS. ENRICO ROSSI RICEVERÀ IL MESSAGGIO ATTRAVERSO PIÙ MEZZI: SOCIAL NETWORK, GIORNALI, TV, RADIO, PUBBLICITÀ ONLINE, MANIFESTI, VOLANTINI, UOMINI SANDWICH E ALTRI […]

Advertising

The Daily Tweet

Advertising

WEB & APP

  • aveglia Non basta una siringa per salvare il Servizio Sanitario Nazionale, sveglia! (10/30/2014) - È diventata l’emblema degli sprechi del Ssn, per le differenze di prezzo tra un ospedale e un altro. Ma le imprese di dispositivi medici non ci stanno e spiegano perchè le cose non stanno così Ma davvero si può pensare di risolvere il problema della sostenibilità del Servizio sanitario nazionale […]
  • piedini BONUS BEBE’: LA PROPOSTA PIACE AI NEONATOLOGI DELLA SIN (10/24/2014) - Di seguito la dichiarazione del Presidente della SIN Società di Neonatologia, prof. Costantino Romagnoli.   BONUS BEBE’: LA PROPOSTA PIACE AI NEONATOLOGI DELLA SIN Il bonus di 960 euro annui destinato alle neomamme annunciato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e previsto nella nuova Legge di Stabilità, trova d’accordo i […]
  • nurse_uk Infermieri pediatrici nel Regno Unito (10/20/2014) -   Un importante job recruiters europeo, sono alla ricerca di personale ospedaliero per una struttura NHS (National Healthcare Service) situata fra Oxford e Bristol. In questo specifico caso sono alla ricerca di Infermieri Pediatrici. I requisiti richiesti sono: Laurea in Infermieristica Pediatrica,con titolo di studio conseguito nell’Unione Europea; Iscrizione all’Albo […]
  • LeopoldaInfermieri_001 La leopoldaInfermieri torna! (1/21/2015) - “Siamo in corsa ed è già questa una notizia, siamo vivi e motivati più di prima!” Riponete necrologi o coccodrilli, la leopoldaInfermieri va avanti, e sarà la IV: Luogo deciso, Data quasi, Programma in gestazione, Interventi autorevoli,  Diretta streaming. Si è aperta la campagna per le RSU,  ed è imminente il Congresso della FNC […]
  • rodota FINALMENTE LA “COSTITUZIONE DI INTERNET” (10/14/2014) - FINALMENTE LA “COSTITUZIONE DI INTERNET” Composta da 14 punti La carta, che nasce per fare da base a eventuali interventi legislativi e per essere portata sui tavoli di discussione internazionali, introduce il diritto fondamentale di accesso a Internet, ovvero quello di potersi connettere da qualsiasi zona del Paese o situazione […]

I VOLTI QUOTIDIANI

  • Cattura Bob Carey (6/22/2014) - E’ tutto su un uomo, e la battaglia di sua moglie contro il cancro al seno e un tutù rosa che porta speranza. e aiuta a raccogliere fondi per le famiglie con cancro al seno. Bob Carey – http://thetutuproject.com/   http://thetutuproject.com/ http://instagram.com/thetutuproject/ https://www.facebook.com/TheTutuProject https://twitter.com/thetutuproject/     Progetto : Claudio Giulio Torbinio   Correlati […]
  • monteggia_b Mobilità Policlinico di Milano – scadenza 23/02/2015 (2/13/2015) - Avviso di mobilità per n. 1 posto di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere (cat. D) a tempo pieno. Scadenza presentazione domanda: 23 febbraio 2015 SCARICA IL BANDO COMPLETO   UOC Risorse Umane 02 5503.8351 02 5503.8353 risorseumane@policlinico.mi.it via Francesco Sforza, 28 – 20122 Milan   The Daily Nurse Correlati Commenti […]
  • 45330_10200091348820352_60649104_n Alessio, infermiere , una storia di successo in UK (2/24/2015) - - Ciao Alessio, ben ritrovato, è passato un anno da quando ti abbiamo intervistato. Eri in prossimità della laurea, cosa è successo in questi mesi? Ciao a tutti, grazie dell’opportunità. E’ già passato un anno ed è proprio vero che il tempo vola. In questi mesi mi sono laureato in […]
  • 7c7c74b2-8d17-44f2-a03b-cf06c2752e03 Paolo Traversa (11/8/2014) - Genova ha il suo Infermiere cantautore E’ con molto piacere che accogliamo e vi invitiamo ad ascoltare, il videoclip realizzato da Paolo Traversa, infermiere genovese che ha composto e dedicato una canzone a tutti noi Infermieri. Il Collegio IPASVI ha patrocinato la realizzazione di questo video che intende promuovere per […]
  • picture-126799-1353003938 Alberto Rotondi (8/4/2014) - Professor Rotondi, si presenta ai nostri lettori? Ho 64 anni, sposato con due figli, alto 1.70 per 78 kg (purtroppo in sovrappeso, ma sto facendo una dieta), professore ordinario di Fisica nucleare, 40 anni di anzianità come docente universitario. Ho sempre lavorato in Università a tempo pieno, vivo praticamente “in […]